Ilaria Ortolani

Sono Psicologa, Psicoterapeuta e Psicodiagnosta ad indirizzo Psicodinamico Integrato (Albo Psicologi Lazio n. 12448). Seguo Adolescenti ed adulti per la promozione della salute psicologica, la prevenzione ed il trattamento di varie forme di malessere che possono alterare, anche solo momentaneamente,  il normale funzionamento di vita di ognuno.

Mi occupo di disagi vari come Disturbi d’Ansia o di Panico, Disturbi ossessivo-compulsivi, Alterazioni dell’umore o Depressioni, Disordini Alimentari, Disagi Adolescenziali, Reazioni da Stress, Disturbi di Personalità, Dipendenze.

Il trattamento è costruito sul modo di essere dell’individuo e può prevedere incontri individuali, supporto alla genitorialità se trattasi di adolescenti, interventi di gruppo (psicoeducativi o di supporto) o l’integrazione con altri Professionisti come Nutrizionisti, Ginecologi, Medici di base, Psichiatri o in condizioni particolari anche con servizi territoriali come Day Hospital. Nel mio lavoro ritengo fondamentale la comprensione della personalità nella sua interezza dove il sintomo viene a concepirsi come la punta di un iceberg e solo dopo questa prima analisi si può pensare ad un percorso individualizzato o costruito sul modo di essere della persona.

LLa professione dello Psicologo è regolamentata dalla legge 56/1989

Progetto per la Prevenzione del Disagio Adolescenziale e Progetto Una Rete per Prevenire

Ilaria Ortolani - Una rete per prevenire

Il presente progetto nasce come estensione  del  “progetto di prevenzione del disagio psicologico adolescenziale “ in corso dal 2010/2011 presso l'istituo "Via Dei Paareschi" di Roma.  Il progetto risponde alla necessità di prevenire i disagi adolescenziali cogliendo precocemente i segni di vulnerabilità (anche solo transitori)  ed intervenendo attraverso  l’invio ai servizi territoriali. Ilaria Ortolani - Una rete per prevenireTale progetto è stato realizzato attraverso interventi di "formazione insegnanti" e collaboratori scolastici circa il disagio giovanile e le modalità di gestione, sportelli d'ascolto dove si osservano direttamente eventuali situazioni critiche e si agganciano i giovani in difficoltà. “Una rete per prevenire” si propone di creare un ponte tra le scuole, associazioni (IdeaMente) e i  iservizi pubblici territoriali (DSM servizio giovani e  TMRSEE) in modo da favorire l’identificazione ma soprattutto la possibilità di agganciare i ragazzi "in crisi".

 

Il ragazzo attraverso lo sportello d'ascolto scolastico può trovare una prima forma di ascolto della propria angoscia. Qualora si riscontri la necessità di una psicoterapia lo psicologo scolastico contatterà i professionisti della ASL facenti parte della rete (ovvero professionisti che lavorano nel campo degli disagi giovanili) e che sono in contatto con Ideamente, per presentare il ragazzo. Gli psicologi  contatteranno anche i genitori per informarli del giovane e del suo momento di crisi. Se necessario il ragazzo sarà accompagnato dallo psicologo scolastico al primo incontro con i servivi della ASL. Nel corso del tempo saranno attivate delle riunioni d'equipe tra  psicologi e neuropsichiatri infantili della ASL RM3 e Professionisti di Ideamente per discutere delle varie situazioni critiche. Nel tempo si intende estendere la rete su vari territori. Ilaria Ortolani - Una rete per prevenire

 

Il gruppo di professionisti della rete è un gruppo d'eccellenza che attraverso interventi individuali, familiari e scolastici intende accogliere il giovane e la su famiglia prima che si manifesti un disagio conclamato, e rispondere attraverso trattamenti mirati, alle problematiche giovanile. Soprattutto attraverso la rete si vuole contenere la crisi del giovane senza che questo  si senta "perso" o abbandonato ai servizi pubblici,  ma piuttosto percepisca l'accoglienza in un  sistema coeso e funzionale. Presso l'Istituto si è svolto prima un intervento di "formazione insegnanti" da parte di ideamente, poi un convegno  svolto da IdeaMentee e professionisti della ASL che  voleva essere il primo passo di questo lavoro . Nella prevenzione gli insegnanti  ed i collaboratori scolastici rivestono un ruolo chiave perché  possono costituire una prima forma di aggancio di ragazzi in difficoltà.
Ilaria Ortolani - Una rete per prevenire

RICEVE PER APPUNTAMENTO:
Telefono
+39 349 679 1393
Via Filippo Re, 31 - Pomezia (RM)
Via Saragat 14, angolo Largo Gramsci - Pomezia (RM)
Viale Odone Belluzzi, 64 00128 Roma - Zona Eur - Mezzocammino - Villaggio Azzurro